VEDRAI CHE BELLO! – Anno Oratoriano 2017/18

«Vedrai che bello» è lo slogan dell’anno oratoriano 2017-2018.
È il Signore Gesù che lo dice ai più piccoli e ai più giovani, responsabilizzandoci, perché la sua «casa» sia capace di accogliere, nutrire di vita, procurare la gioia, fino a convincere di restare per sentirsi parte di essa e di andare nel mondo certi di questa appartenenza, in «uscita» perché ci riconosciamo discepoli del Signore e quindi «missionari».

«Vedrai che bello» è lo stesso invito che Gesù ha fatto a quei due discepoli di Giovanni il Battista che, avendolo seguito, gli hanno chiesto: «Maestro, dove dimori?». A loro Gesù ha risposto: «Venite e vedrete». Quei due «videro dove egli dimorava e quel giorno rimasero con lui». Questo brano del Vangelo di Giovanni al capitolo 1 (vv. 35-39) darà avvio al percorso dell’animazione in oratorio durante l’anno e sarà il riferimento della Festa di apertura degli oratori. Questo brano ci presenta la figura di san Giovanni evangelista, che la tradizione vuole sia “l’altro” discepolo che, con Andrea, ha risposto alla domanda di Gesù «Che cosa cercate?».

Durante l’anno il Vangelo secondo Giovanni e la sua esperienza concreta, narrata nello stesso Quarto Vangelo, potranno aiutare i ragazzi a trovare il coraggio di andare dietro a Gesù, comprendendo ancora una volta di essere innanzitutto chiamati a seguirlo, perché amati da Lui, così profondamente da essere e sentirsi anche loro dei «discepoli amati».

 

(Articolo completo su: chiesadimilano.it )